sabato 3 dicembre 2016

In principio era il verbo...


 
"L'Universo racchiuso in un cerchio, come dire: il màndala per eccellenza. Intuizione seducente quella di Pablo Carlos Budassi, diffusa di recente dal web. L'artista argentino, sovrapponendo le complesse mappe logaritmiche dell'Università di Princeton alle spettacolari immagini dei telescopi NASA, ha infatti elaborato una rappresentazione dell'Universo conosciuto – con la nostra galassia come perno centrale – non in scala lineare, bensì in forma circolare, con i vari elementi del cosmo collegati tra loro.
Metafora perfetta della grammatica valenziale, comunemente rappresentata attraverso schemi grafici a struttura radiale, che simulano l'organizzazione degli elementi della frase attorno al verbo."

Così inizia il bell'articolo di Daniele Scarampi per l'ottimo Portale della Lingua Italiana ospitato dal sito Treccani e curato da Silverio Novelli.
Da leggere non solo per l'efficace sintesi descrittiva, ma anche per le sensate e coraggiose riflessioni (da parte di un insegnante) sulle difficoltà e resistenza che la valenziale incontra a scuola, nonostante la sua provata efficacia didattica.
Alla base della resistenza di molti ci sarebbe l'attaccamento al "curriculum implicito", ovvero alla propria idea d'insegnamento, esplicitata attraverso due argomenti: da una parte la presunta difficoltà di adeguarsi a una nuova terminologia, dall'altra la rivendicazione della necessità di basi tradizionali.

Buona lettura!

http://www.treccani.it/lingua_italiana/articoli/scritto_e_parlato/valenziale.html

Nessun commento:

Posta un commento